• Vivisanmaurizio

"Barriere Architettoniche" I Bagni Pubblici di Piazza Marconi non verranno ristrutturati.


Bagni Pubblici di Piazza Marconi, le Barriere Architettoniche non verranno eliminate

Giovedì 31 Maggio abbiamo partecipato come liberi cittadini alla riunione congiunta della commissione lavori Pubblici/ Urbanistica, Edilizia Privata e Ambiente del comune di San Maurizio Canavese. Ci incuriosiva capire come sarebbero stati fatti i lavori di ristrutturazione di piazza Marconi costo 150 mila euro e del piazzale del Municipio costo 130 mila euro.


In commissione edilizia prima di presentare i due progetti di ristrutturazione di piazza Marconi e del piazzale del Municipio di San Maurizio viene presentato il progetto VELA dal Sindaco di Nole Francesco Bertino. Il progetto Vela acronimo di Venaria e Lanzo prende spunto dal progetto StouRing, anello intorno alla stura, ideato otto anni fa dagli studenti del Doria di Ciriè che prevede la realizzazione di piste ciclabile tutto intorno alla Stura. Il Progetto Vela e stato portato avanti per partecipare ad un importante bando della Regione Piemonte della messa in sicurezza di reti e percorsi ciclo pedonali e vede la partecipazione di 12 comuni, della riva destra e sinistra della stura, tra cui il comune di San Maurizio Canavese con capo fila del progetto il comune di Nole. Il bando prevede il collegamento di reti di piste ciclabili esistenti, ma soprattutto quello di unire punti di interesse dei singoli comuni, Stazioni, ospedali, aeroporti, con le zone periferiche. Anche il Comune di San Maurizio Canavese avrà la sua rete di piste ciclabile. Infatti la rete di piste ciclabili e pedonali che si realizzerà nel nostro comune metterà in collegamento San Francesco al campo, San Maurizio, Ceretta, fino ad arrivare sulla riva della stura.

Per quanto riguarda i lavori di ristrutturazione del piazzale del Municipio (piazza martiri della libertà) il vice Sindaco Nepote ci dice, visto che verrà restaurato il monumento ai caduti sito nel piazzale del Municipio costo 18 mila euro, si è pensato di rimettere a posto il piazzale presentando un progetto che è al vaglio e all’approvazione della sovraintendenza che a tempo 120 giorni per approvarlo. I lavori prevedono la sostituzione delle siepi attorno al monumento con siepi più basse verrà fatto un passaggio per disabili con pietra di luserna in via Carlo Angela, la ghiaia non verrà rimossa, le bandiere verranno spostate verso via Vittorio Emanuele e saranno predisposte delle luci sui pali, gli alberi e le altre siepi rimarranno al loro posto, di fronte al monumento verrà messa una bacheca dove saranno elencati i donatori per il restauro del monumento e due pali con luce che lo illumineranno. Le panchine non verranno sostituitene perché storiche e ne verranno aggiunte due. Costo iva compresa 131mila euro.

Il vice Sindaco in seguito ci presenta il progetto di ristrutturazione di Piazza Marconi dove si andrà ad allargare la piazza della stazione spostando gli alberi che dividono il parcheggio con la piazza mercatale creando un passaggio pedonale in porfido con viale alberato. Verranno tolti i parcheggi che sono all’interno della piazza vicino agli alberi, verrà fatta una piccola rotonda di fronte alla stazione. Gli alberi forse verranno sostituiti con alberi più piccoli e di uguale dimensione, verranno posti dei lampioni che illuminano il viale ed il passaggio pedonale. Il viale su corso Mameli in parte verrà pavimentato e vicino gli alberi rimarrà la ghiaia.


Il viale alberato dove ci sono i bagni non saranno inclusi nel progetto di ristrutturazione.


Siamo intervenuti chiedendo la parola e abbiamo posto la domanda al vice Sindaco come mai non era stata data la precedenza di ristrutturazione alla parte dei bagni pubblici visto che la piazza è un area mercatale e il mercoledì il passaggio dei cittadini in quel punto e notevole senza contare che i bagni hanno problemi di Barriere Architettoniche e in quel punto il viale quando piove si riempie di fango.


Secondo il vice Sindaco la parte più importante rimane quella che è oggetto di ristrutturazione, per la ristrutturazione dei bagni ci vanno almeno 40 mila euro e in questo momento mancano i soldi, magari in un secondo momento provvederanno a fare un nuovo lotto per ristrutturare quella parte.


Speravamo che nella ristrutturazione fossero inclusi i bagni pubblici ma si è preferito dare precedenza ad altri lavori. E dal 2012 che i cittadini di San Maurizio aspettano che i servizi igienici vengano resi accessibili eliminando le Barriere Architettoniche e quella parte di viale venga ristrutturata. Non ci resta che prendere atto di questa decisione e osservare attentamente come verranno spesi questi 150 mila euro.


Per quanto riguarda piazza martiri della libertà, ci sembra che l’importo di 131mila euro, facendo una valutazione dei lavori presentati dal vice Sindaco, da semplici cittadini vi diciamo che per noi sono eccessivi.


Ringraziamo il presidente della commissione edilizia per averci permesso di intervenire.

1 visualizzazione
Associazione   Vivisanmaurizio

10077 San Maurizio Canavese

Torino

Social   Network
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Icon sociale
  • Google+ Icona sociale
  • YouTube Icona sociale
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now